rimanenza

L'Isola è il quartiere in cui sono cresciuta, in cui ho creato le prime amicizie, i primi amori. Erano gli anni 90. Passeggiando per il quartiere in cui sono cresciuta e in cui ho trascorso alcuni dei momenti chiave della mia adolescenza, mi sono accorta di quanto poco sia avanzato di quel periodo. Una tangenziale taglia a metà la campagna, quella che mi accompagnava quando andavo a correre, lì abitava uno dei miei amici che puntualmente andavamo a chiamare in bici ogni giorno d'estate. La Chiesa, dove ho trascorso tante noiose e inutili ore di catechismo, ma di cui ricordo con tanto affetto il Centro Estivo in Oratorio. Tutti i miei amichetti si sono trasferiti. La casa di mia zia e della mia bisnonna, quella in cui giocavo ogni santo giorno con mia cugina, in attesa che le mamme venissero a recuperarci dopo il lavoro, è stata abbattuta per costruirci una serie di villette a schiera. C'è ancora la parrucchiera, il palazzetto, che ora ha un bel campo da basket davanti e i nuovi Noi si ritrovano ogni sabato e domenica pomeriggio. Il Circolino e la Posta. Dalla casa dei miei nonni si vede la cupola del Duomo e il caro vecchio sottopassaggio mi accompagna in centro in cinque minuti a piedi. Mi piace vivere quì, mi è sempre piaciuto vivere quì.

1/2